there is the sun outside

THERE IS THE SUN OUTSIDE

ITA

Melissa 27 anni e Clarissa 24 anni, sono due amiche che lottano da anni contro la Bulimia, un disturbo alimentare che riguarda circa 3 milioni di italiani del quali per il 95% sono donne. Un fenomeno che preoccupa, visto il costante aumento di persone affette da questa malattia.
Ogni anno si registrano 12 nuovi casi per 100.000 persone. Da qualche anno seguono lo stesso gruppo psico-terapeutico in un cento per i disturbi alimentari, cercando di guarire insieme, ma a causa della malattia si sono allontanate e riavvicinate più volte, perchè tra di loro si insinuava il pensiero che l’altra fosse perfetta e riuscisse meglio a controllare il proprio corpo.
Spiegano che il loro disturbo non è solo una dipendenza dal cibo, ma anche dalle emozioni che non riescono a gestire, cercando di controllarle attraverso degli schemi mentali molto rigidi per essere sempre perfette. Basta un emozione più forte o una caloria ingerita in più, che le faccia sentire inadeguate o sbagliate per far si che il loro schema mentale si rompa e inizi “l’abbuffata” he le porta a ingerire quantità enormi d cibo, per poi vomitare tutto.
<< Ho passato le giornate ad abbuffarmi e oziare. Non riesco a fermarmi, non ho più fame, eppure la mia mente continua a suggerire cosa potrei mangiare. Fuori c’è il sole, ma per me è una giornata molto buia>>.

Melissa 27 anni e Clarissa 24 anni, sono due amiche che lottano da anni contro la Bulimia, un disturbo alimentare che riguarda circa 3 milioni di italiani del quali per il 95% sono donne. Un fenomeno che preoccupa, visto il costante aumento di persone affette da questa malattia.
Ogni anno si registrano 12 nuovi casi per 100.000 persone. Da qualche anno seguono lo stesso gruppo psico-terapeutico in un cento per i disturbi alimentari, cercando di guarire insieme, ma a causa della malattia si sono allontanate e riavvicinate più volte, perchè tra di loro si insinuava il pensiero che l’altra fosse perfetta e riuscisse meglio a controllare il proprio corpo.
Spiegano che il loro disturbo non è solo una dipendenza dal cibo, ma anche dalle emozioni che non riescono a gestire, cercando di controllarle attraverso degli schemi mentali molto rigidi per essere sempre perfette. Basta un emozione più forte o una caloria ingerita in più, che le faccia sentire inadeguate o sbagliate per far si che il loro schema mentale si rompa e inizi “l’abbuffata” he le porta a ingerire quantità enormi d cibo, per poi vomitare tutto.
<< Ho passato le giornate ad abbuffarmi e oziare. Non riesco a fermarmi, non ho più fame, eppure la mia mente continua a suggerire cosa potrei mangiare. Fuori c’è il sole, ma per me è una giornata molto buia>>.

ENG

Melissa, 27 years old and Clarissa, 24 years old, are two friends who have been fighting for years against Bulimia, a food disorder that affects about 3 millions of Italians, 95% of whom are women. This is a worrying phenomenon, considering that the number of people affected by this disease is increasing.
There are 12 new cases per 100.000 people every year. For a few years they have been following the same psycho-therapeutic group in a center for eating disorders, trying to heal together, but because of the disease they have wandered away and approached again several times, because each of them considers the other perfect and able to control her body.
They explain that they disturbance is not only a matter of food dependence but also of the emotions they are unable to handle, trying to control them through very rigid mental patterns to be perfect. It’s just a stronger emotion or to ingest calories that makes them fell inadequate o wrong to cause their mental patten to break and start the “binging” that leads them to ingest huge quantity of food and then to vomit everything.
<< I spent the day lounging and lying. I can not stop, I’m hungry, yet my mind continues to suggest what I could eat. There is the sun outside, but it’s a very dark day for me >>.

Melissa, 27 years old and Clarissa, 24 years old, are two friends who have been fighting for years against Bulimia, a food disorder that affects about 3 millions of Italians, 95% of whom are women. This is a worrying phenomenon, considering that the number of people affected by this disease is increasing.
There are 12 new cases per 100.000 people every year. For a few years they have been following the same psycho-therapeutic group in a center for eating disorders, trying to heal together, but because of the disease they have wandered away and approached again several times, because each of them considers the other perfect and able to control her body.
They explain that they disturbance is not only a matter of food dependence but also of the emotions they are unable to handle, trying to control them through very rigid mental patterns to be perfect. It’s just a stronger emotion or to ingest calories that makes them fell inadequate o wrong to cause their mental patten to break and start the “binging” that leads them to ingest huge quantity of food and then to vomit everything.
<< I spent the day lounging and lying. I can not stop, I’m hungry, yet my mind continues to suggest what I could eat. There is the sun outside, but it’s a very dark day for me >>.